ESO – Sconfitta per il Meeting Club nello scontro diretto contro la SCAT

🏆 Esordienti
🆚 SCAT
📆 02/12/2018
⏰ 15:30
🏟 PalaAllende
🌍 Genova

Sconfitta nello scontro diretto per il secondo posto per il Meeting Club dei coach Pistella e Chiossone. In Via Allende passa infatti la SCAT, staccando almeno momentaneamente i Biancoblù.

Sconfitta che non ci voleva per i nostri ragazzi, complice anche qualche giocatore infortunato o febbricitante. Convocati infatti per l’occasione anche Bacigalupo (2008) e Pezzolo, che di solito gioca con le Super Girls.

Partita dalle due facce che vede prestazioni molto rivedibili nei quarti dispari, seguita da ottime prove balistiche nei quarti pari. Primo e terzo quarto confusi e con troppi canestri facili subiti, specie per un lavoro non efficace a rimbalzo e per l’arrendevolezza di fronte ad un’ottima prestazione di un giocatore di SCAT, capace di realizzare 11 punti in entrambi i quarti che ha giocato.

Secondo e quarto quarto giocati decisamente meglio sia in difesa sia soprattutto in attacco. Nella seconda frazione Biancoblù capaci di rientrare in partita andando all’intervallo con un solo punto di svantaggio. Nell’ultima frazione quasi compiuto l’impresa di recuperare i 13 punti di svantaggio, con la rimonta che si è spenta però sul -3.

Nota di merito per le due Girls Gardella e Pezzolo: coppia capace di realizzare 20 punti in totale.

📈 MEETING CLUB vs SCAT 33-36 📈
MEETING CLUB: Denardo 2, Canepa 2, Marchetta, Reggioni L. 8, Dedicato, Fabbri, Giannilupo 4, Lizza 8, Guerci 4, Gardella 8, Scala 12, Reggioni A. 4. Coach: Pistella e Chiossone.

#youandmeeting

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale. | This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

 

Lavoriamo ogni giorno, in ogni nostro ambito, con la passione e la giusta dedizione per far crescere gli uomini e le donne del domani con sani principi e valori troppo spesso messi in secondo piano.